Chi siamo

Chi siamo

What’s up in Puglia nasce nel 2013 da un’idea di Francesca Emilio e Carmen Cafarella entrambe appassionate di scrittura e giornalismo, ma soprattutto intenzionate a raccontare le molteplici sfumature della verità.

What’s up in Puglia è nato infatti per raccontare le storie e le realtà positive e negative della regione Puglia, tanto bella quanto colma di cronache tragiche che  si immergono silenti nel sottosuolo dormiente delle nostre città abitate da cittadini spesso non troppo consapevoli di quello che accade.

“La storia siamo noi” dice una vecchia canzone di Francesco De Gregori e a noi tocca averne memoria, a noi tocca conoscere il presente per poter aspirare ad un futuro migliore e vogliamo partire dalla nostra regione, per questo abbiamo sentito la necessità di scriverla e raccontarla attraverso le nostre rubriche: Accade in Puglia – che tratterà fatti ed eventi di cronaca e non relativi al presente – Storie di Puglia – che riguarderà invece le storie passate, presenti e future dei luoghi e della gente della nostra regione – Dalla Puglia al Mondo – che tratterà le storie di quello che è la Puglia  nel mondo, le storie di una Puglia che lentamente, attraverso le proprie eccellezze, ma anche i propri difetti, emigra in terre lontane lasciando pezzi di sè – ed infine Dal Mondo alla Puglia, che indagherà invece le contaminazioni positive e negative che dal mondo hanno riempito e riempiono ancora oggi di sfumature i luoghi e la gente della nostra regione.

“La storia siamo noi” e la scriveremo insieme attraverso la nostra curiosità, ma anche attraverso le vostre storie, le vostre segnalazioni, la vostra voglia di raccontarvi e ricercare la verità al fine di creare un documento storico e variegato sulla nostra regione.

Buon viaggio!!!

 

 

FRANCESCA EMILIO 

Scrivere è esistere, resistere, tramandare, osservare, sviscerare i dettagli di un luogo, una storia, una persona, è immaginare realtà o utopie migliori, è raccontare senza paura anche le cose peggiori: io scrivo per queste ragioni, ma soprattutto scrivo perché sin da piccola ho sempre sentito la necessità di informarmi e di mettere nero su bianco i fatti, le storie, oltre che le mie emozioni. Social media manager, fotografa e addetto stampa per il Primadonna Bari Volley nella stagione invernale ed animatrice sociale, responsabile del laboratorio “LiberArt” per il campo estivo Summer Fun nella stagione estiva, viaggio per contaminare il mio animo delle storie del mondo e di nuove consapevolezze. Tante le esperienze alle mie spalle, tra queste cito quelle che più mi hanno insegnato qualcosa – Controradio e Barilive – e tante le passioni, tra queste sicuramente la musica, l’arte, il teatro e tutto quello che riguarda i temi sociali e i progetti umanitari. Non sono laureata, per alcuni ho perso tempo, per me ne ho guadagnato imparando dalla strada e facendo esperienza nei settori ai quali sono legata, ma ho ripreso da poco a studiare con passione e determinazione Storia e Scienze Sociali, campo di studio affine alle mie passioni.

 

CARMEN CAFARELLA  

La maggior parte delle persone che si dedicano alla scrittura giornalistica sceglie questa passione in difesa del nobile principio del “Vero”, io scelgo di scrivere o meglio di riprendere a scrivere senza nobili fini. Mi piace agire spinta da curiosità e condividere con chiunque quello che vedo con i miei occhi e sento con le mie orecchie. Viaggiatrice per passione e professione, ho una laurea triennale in lettere, editoria e giornalismo e sono diventata pubblicista lavorando presso Controradio. Amante del cinema, ho collaborato alla realizzazione del documentario “Vivere alla Grande – Il film” che ha esordito al festival del cinema di Locarno. Mi divido tra ghostwriting, gestione di social media, ufficio stampa e insegnamento di italiano per stranieri.

 

COMMENTS