“Vogliamo il parco subito, entro questa legislatura”, domenica scorsa iniziativa pubblica su Costa Ripagnola

“Vogliamo il parco subito, entro questa legislatura”, domenica scorsa iniziativa pubblica su Costa Ripagnola

Di Rogero Paci, Bari – Vogliono il parco. E lo vogliono subito. Un gruppo di associazioni, tra le quali Legambiente, WWF, il Fai e il comitato “Pastori della Costa-Parco Subito” si sono riunite domenica scorsa sulla complanare lato mare della SS.16 Adriatica tra Cozze e Cala Fetente, nel comune di Polignano, per dar vita all’iniziativa “Ciak si gira – Parco Subito”.  Un’iniziativa volta a sensibilizzare l’opinione pubblica e il consiglio regionale pugliese sulla richiesta popolare di istituire il Parco Naturale Regionale di Costa Ripagnola. Ve ne avevamo già parlato in passato, pubblicando diversi articoli dedicati al tema, tra cui un’intervista a Dino Borri. Ad oggi ci sono news: il Comune di Polignano a Mare ha infatti avviato un procedimento di annullamento in autotutela del parere di compatibilità urbanistica del progetto di un resort a Costa Ripagnola, nell’area sulla quale è in corso l’istituzione di un parco regionale. Ed è un’ottima notizia per i comitati. Anche il gruppo musicale barese dei Rhomanife ha aderito alla manifestazione di domenica. Il gruppo è legato a costa Ripagnola anche per aver girato due videoclip in dialetto barese ed in inglese, “Sciamaninne” e “God is love”, proprio nei tratti di costa di Pietra Egea e Cala Fetente.  

Per l’occasione abbiamo intervistato il portavoce del Comitato “Pastori della Costa – Parco Subito” Alessandro Rutigliano.

Come si è svolta la giornata di domenica?

“Per la giornata di domenica abbiamo effettuato un lungo lavoro di richiamo per tutta la popolazione sulla vicenda del Parco. L’iniziativa è stata organizzata da tutte le associazioni che da tempo si battono per la realizzazione del Parco Naturale Regionale di Costa Ripagnola. Abbiamo creato volontariamente qualche disagio alla circolazione ma il nostro obiettivo l’abbiamo raggiunto”

Quali sono le vostre richieste?

“Sono tre anni che chiediamo che si legiferi a livello regionale in favore dell’istituzione del Parco Naturale Regionale di Costa Ripagnola. L’approvazione deve avvenire in consiglio regionale entro questa legislatura.”

A seguito dell’avvio del procedimento di annullamento in autotutela da parte del Comune di Polignano del parere di compatibilità urbanistica del progetto di un resort in Costa Ripagnola, pensate che ciò possa rappresentare un passo importante per la realizzazione del Parco?

“E’ importante per noi che il resort non si faccia ed è certamente una buona notizia. Dall’inizio abbiamo però separato l’aspetto giudiziario, del quale non ci occupiamo, dall’aspetto naturalistico: per noi è quest’ultimo a contare, e per questo chiediamo solo che si faccia il parco. E’ comunque per noi importante avere un buon rapporto con il Comune di Polignano per una comunione di intenti.”

Oltre ai Rhomanife, quali altri artisti hanno appoggiato la vostra mobilitazione?

“I Radiodervish, che hanno girato il videoclip di una loro canzone in memoria di Angelo Vassallo a Costa Ripagnola. E il Tankarp Duet Project.”

Quali iniziative prevedete in futuro?

Ci auguriamo che la prossima iniziativa sia una grande festa per l’inaugurazione del Parco.

Intanto il Comitato “I Pastori della Costa – Parco Subito” scrive sulla sua pagina Facebook che ha organizzato un flash mob a Polignano a mare per il 4 luglio, durante l’intervento del Governatore della regione Puglia Michele Emiliano alla manifestazione culturale Il Libro Possibile.

COMMENTS (1)

  • comment-avatar
    Giuseppe Loiacono 3 Luglio 2020

    Speriamo tutti nella rivalutazione di questi nostri tesori naturali!