Calcio pugliese: Il Lecce viene sommerso dall’Atalanta. Il Monopoli batte la Reggina e il Bari vince e va a -7

Calcio pugliese: Il Lecce viene sommerso dall’Atalanta. Il Monopoli batte la Reggina e il Bari vince e va a -7

di Daniele De Bartolo, Bari – Ritorna il lunedì dedicato alla rassegna calcistica relativa alle squadre pugliesi.

In una Serie A con ben 5 partite rinviate per le conseguenze relative al corona-virus il Lecce rimedia la sua seconda sconfitta consecutiva perdendo in casa contro l’Atalanta con il pesante passivo di 7 a 2. Il primo tempo parte subito in salita con il salentino Donati che batte il suo portiere sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Poco dopo arriva il gol di Zapata portando il vantaggio per l’Atalanta a 2 a 0. Il Lecce non si demoralizza e prima dimezza lo svantaggio con Saponara e poi trova il pari con Donati che rimedia all’autogol di inizio match. Il secondo tempo invece è un monologo a tinte nero azzurre con i bergamaschi che segnano ben 5 reti, due volte con Zapata e una volta con Ilicic, l’ex salentino Muriel e Malinovsky. Ora per il Lecce il percorso si fa in salita per mantenere la Serie A e soprattutto mister Liverani deve registare in breve la difesa che ha subito la bellezza di 11 gol in due partite contro la Roma e l’Atalanta. E nella prossima giornata arriverà al Via Del Mare il Milan.

Nel campionato di Serie C dopo tante delusioni arriva un piccolo raggio di sole per il Bari. E arriva grazie al Monopoli che fa l’impresa contro la Reggina e riapre la corsa per la promozione diretta in serie B. Partiamo dal Granillo dove il Monopoli riesce a battere la capolista Reggina per 2 a 0 una partita combattuta contro una squadra rimasta in 10 nel secondo tempo. La partita la cambia Salvemini che dopo soli 2 minuti dalla sua entrata in campo trova il gol e sblocca la partita al minuto 72. Piccini a 3 minuti della fie segna il secondo gol che conferma la vittoria e fa partire i festeggiamenti.

Festeggiamenti che da Reggio Calabria arrivano anche al San Nicola dove il Bari torna alla vittoria battendo l’Avellino. Nel primo tempo è bomber Antenucci a sbloccare il risultato con il suo diciannovesimo gol in campionato che lo coferma sempre più leader della classifica cannonieri. Nel secondo tempo raddoppia Perrotta. A rendere gli ultimi minuti di gioco più combattuti ci pensa l’ex Bari Albadoro che trova il gol per l’Avellino. Ma il risultato non cambia più e la vittoria rimane al San Nicola. Per i galletti adesso i punti dalla capolista scendono a 7, nulla di garantito ma di sicuro un aiuto a tenere alto il “priscio” soprattutto nella tifoseria.

Colpo del Bisceglie che riesce in extremis a trovare il pareggio in trasferta sul campo della Ternana che era passata in vantaggio di due gol nel primo tempo prima che la doppietta di Montero regali il pareggio al Bisceglie. La strada per la salvezza è ancora lunghissima ma lo spirito è quello giusto.

Seconda sconfitta consecutiva per la Virtus Francavilla che perde contro un Picerno voglioso di raggiungere la salvezza. La partita finisce 2 a 1 per il Picerno che ribalta il risultato dopo il vantaggio della squadra brindisina con Perez nei primi minuti di gioco. A cavallo della ripresa il Picerno ribalta il risultato con Guerra alla fine del primo tempo e col rigore di Esposito all’inizio del secondo.

In Serie D continua il testa a testa tra il Foggia e il Bitonto con la squadra barese che vive un momento poco esaltante con due pareggi e una sconfitta nelle ultime tre gare. E anche nella partita di ieri il Bitonto non riesce a battere il Brindisi ma deve accontentarsi del pareggio casalingo per 1 a 1. Il Foggia invece riesce a battere il Nardò nella partita casalinga decisa da un gol per tempo di Gibilterra, che verrà espulso nel secondo tempo, e di Tortori. Adesso la distanza dal Bitonto capolista è di solo 1 punto.

COMMENTS