Calcio: perde ancora il Lecce. In C il Bari pareggia nel finale con la Reggina. Pari anche per il Monopoli

Calcio: perde ancora il Lecce. In C il Bari pareggia nel finale con la Reggina. Pari anche per il Monopoli

Di Daniele De Bartolo, Bari – Nuova giornata tra alti e bassi per le squadre pugliesi impegnate nei campionati di calcio.Partiamo dalla Serie A dove il Lecce perde ancora, questa volta in trasferta sul campo del sempre più sorprendente Verona per 3 a 0. La partita si mette subito in salita per i salentini che al diciannovesimo subiscono il primo gol. Da calcio d’angolo Miguel Veloso serve un pallone al centro dell’area a Dawidowicz che salta quasi indisturbato e trafigge Gabriel. Dopo pochi minuti è proprio il portiere giallorosso a lasciare il campo a causa di un infortunio ed è sostituito da Vigorito. La situazione diventa complicatissima al 34esimo quando Lazovic si libera sulla fascia destra e fa partire un cross al centro dove Pessina in solitaria di testa firma il 2 a 0 per gli scaligeri. La risposta del Lecce è tutta nella traversa colpita da Mayer alla fine del primo tempo. Non cambia la situazione nel secondo tempo col Verona che attacca grazie a Miguel Veloso imprendibile sulla fascia e il Lecce che si salva in un’occasione grazie a Vigorito. In dieci minuti il Lecce rimane in dieci per i due cartellini gialli fischiati al difensore Dell’Orco. Al minuto 87 è Pazzini, entrato da pochi minuti, a chiudere la domenica di sofferenze per il Lecce a trasformare un rigore fischiato per fallo di Vigorito ad Ambarabat. 3 a 0 e partita conclusa. Con questa sconfitta il Lecce rimane quartultimo ma la lotta per non retrocedere e quanto mai combattuta con quattro squadre separate solo da un punto. Per salvarsi occorre tornare a fare punti subendo meno in difesa. Appuntamento domenica prossima al Via del Mare dove arriverà il Torino.Finisce in pareggio il big match del girone C della Serie C tra Reggina – prima in classifica – e Bari che la insegue a 6 punti di distanza. La partita è stata sicuramente combattuta, entrambe le squadre ci tenevano a non perdere. E il risultato è stato un match combattuto con ben 5 ammonizioni nel primo tempo. Dopo un paio di azioni dei padroni di casa che non creano problemi a Frattali è il Bari ad andare vicino al gol con un tiro di Antenucci che finisce molto vicino al palo destro. Il primo tempo termina con un’occasione per Corazza che si fa rubare il pallone dall’uscita del numero 1 biancorosso. Il secondo tempo comincia con una Reggina decisamente più propositiva con il suo bomber Denis che va prima vicino al gol con un colpo di testa che fa le prove per il gol che verrà qualche minuto dopo sempre su colpo di testa su assist dalla sinistra di Rolando. Denis anticipa il suo marcatore e la gira dove Frattali non può arrivare. Quando i 3 punti sembrano prendere la direzione del Granillo il Bari pareggia. Mancano 3 minuti alla fine del match quando su punizione di Schiavone la palla rimane in area della Reggina e dopo vari rimpalli è Perrotta dopo una torsione a trovare il gol del pareggio.Finisce in parità 0 a 0 anche il secondo big match che vedeva il Monopoli, quarto in campionato, sfidare il Potenza terzo. Un pareggio combattuto ma alla fine è la paura di non perdere a fermare le due squadre sul pareggio.
Vince ancora la Virtus Francavilla che batte la Paganese con un gol per tempo. Apre Mastropietro al settimo del primo tempo, e chiude la partita al minuto 79 Sperandeo. Sconfitto il Bisceglie che sul campo del Potenza non riesce a trovare la via del gol subendo invece il vantaggio della formazione lucana con Franca al minuto 77. In Serie D se il Bitonto continua la sua marcia d’avvicinamento alla promozione con una vittoria per 3 a 0 sul fanalino di coda Agropoli, il Foggia perde terreno grazie alla sconfitta in casa del Gravina per 2 a 0. Adesso la squadra della capitanata è scivolata al terzo posto dopo il Sorrento. Nella serie A femminile finisce in parità il match salvezza tra la e il Tavagnacco. Uno 0 a 0 che non accontenta nessuno e lascia le ragazze del Bari al terzultimo posto a due punti di vantaggio proprio sulle ragazze del Tavagnacco.

COMMENTS