Calcio: serie A, il Lecce perde di misura contro la Roma. Serie C, vincono Bari e Monopoli. Serie D, il Brindisi batte il Val D’Agri ed è in vetta da solo al girone H

Calcio: serie A, il Lecce perde di misura contro la Roma. Serie C, vincono Bari e Monopoli. Serie D, il Brindisi batte il Val D’Agri ed è in vetta da solo al girone H

Di Rogero Paci, Bari – Nella sesta giornata di serie A, il Lecce perde in casa di misura contro la Roma di Fonseca. Più di 26000 i tifosi presenti ieri al Via Del Mare. Il risultato è maturato all’inizio della ripresa con un gol di testa del bomber romanista Dzeko, al ’56. Gli uomini di Liverani hanno comunque giocato un’ottima partita, soprattutto nel primo tempo, mettendo in difficoltà la non irresistibile difesa capitolina con delle buone azioni offensive. Buona prova per tutto il reparto avanzato salentino, del capitano Mancosu, del 10 Falco, due tra i protagonisti della promozione in serie A dell’anno scorso, e Babacar. Grande protagonista della gara anche il portiere leccese Gabriel, che all’80 para un rigore di Kolarov assegnato per un fallo di mano in area leccese. L’estremo difensore brasiliano indovina l’angolo di battuta del rigore rasoterra calciato dal difensore bosniaco e devia in angolo con un grande intervento. I salentini ci provano fino alla fine ma non riescono a raddrizzare la partita. Peccato perché sarebbe stato molto importante conquistare i primi punti al Via del Mare. Ma la Roma ha giocato una partita di qualità in avanti soprattutto all’inizio del secondo tempo, trovando poi il gol con il suo bomber bosniaco. Con questa sconfitta il Lecce rimane a 6 punti in classifica e lascia invariato a +1 il divario dal terz’ultimo posto, occupato ora dal Genoa e non più dall’Udinese, che ha vinto 1 a 0 contro il Bologna. Ora il Lecce è chiamato alla trasferta proibitiva di Bergamo contro l’Atalanta, che nelle ultime due gare, in trasferta, ha conquistato due vittorie prima proprio contro la Roma, nel turno infrasettimanale e poi contro il Sassuolo, nell’ultima giornata. Il Lecce sta comunque sfoderando delle ottime prestazioni e gli uomini di mister Liverani sono chiamati a provarci dopo le ultime due vittorie in trasferta contro Torino e Spal. Ma non sarà per niente facile.

Ieri primo gol in serie A per il giovane centrocampista della Fiorentina Gaetano Castrovilli, originario del comune pugliese di Minervino Murge. Il calciatore viola, con il suo gol, ha contribuito alla grande vittoria esterna della squadra di Montella contro il Milan, a San Siro, per 3 a 1. Il 22enne pugliese è oramai titolare irremovibile del centrocampo viola e chissà che non possa entrare a breve nel giro della nazionale maggiore, dopo qualche presenza nell’under 21.

In serie C, ieri, vittoria per Monopoli e Bari. I biancoverdi di mister Scienza proseguono il loro momento positivo battendo il Teramo per 2 a 0. Il match si decide nei primi 6 minuti di gara. L’1 a 0 è frutto di un autogol di un difensore del Teramo, al 2′. La seconda rete la mette a segno l’attaccante biancoverde Jefferson, dopo soli 4′ dal primo gol. Nel prosieguo della gara il Monopoli si limita a controllare la partita e porta a casa i 3 punti. Ora i pugliesi si trovano al quinto posto in classifica a 13 punti, in compagnia del Catanzaro. Anche i galletti biancorossi fanno bottino pieno contro il Picerno, a Potenza, grazie ad una rete di Simone Simeri, schierato questa volta dall’inizio accanto ad Antenucci nell’attacco barese. L’attaccante campano aveva giocato proprio a Potenza con la squadra di casa nella stagione 2015/2016. Buona la prima in trasferta per il nuovo mister Vivarini, che può essere contento per i progressi visti dalla squadra soprattutto nella tenuta difensiva. Per vedere poi un gioco d’attacco più fluido c’è bisogno ancora di qualche giornata, per assimilare al meglio gli schemi del nuovo allenatore. I primi passi sembrano comunque promettere bene. Con questi 3 punti il Bari si porta a 11 punti, al decimo posto. Rimane invariata la distanza dalla capolista Ternana a 16 punti. Gli umbri hanno infatti battuto fuori in contemporanea la Virtus Francavilla per 2 a 1 mettendo fine alla striscia positiva dei brindisini, che nelle due precedenti gare avevano battuto il Bari e l’Avellino. La gara con la Ternana, dopo il vantaggio iniziale degli ospiti nella prima frazione e il pareggio della Virtus ad inizio del secondo tempo con il solito Perez, già a quota 4 gol in campionato, si decide all’82’ con un gol dell’attaccante umbro Ferrante, dopo vari tentativi degli ospiti di trovare il vantaggio. Partita comunque ben giocata dagli uomini di mister Trocini che, con un po’ di fortuna in più, avrebbero potuto anche pareggiare.

Brutta sconfitta in chiave salvezza anche per il Bisceglie, che perde per 2 a 1 sul campo della Sicula Leonzio, a Lentini, in Sicilia. I siciliani, in piena lotta per non retrocedere, vanno in vantaggio alla fine del primo tempo e raddoppiano all’inizio della seconda frazione. Da rivedere la difesa pugliese su entrambe le marcature. Al ’75 i pugliesi trovano il gol della speranza sugli sviluppi di un calco d’angolo, ma non riescono poi a trovare il pareggio, nonostante qualche buon tentativo sventato dal portiere siciliano. Con queste sconfitte, la Virtus Francavilla e il Bisceglie restano ferme rispettivamente a 9 e a 8 punti, nella zona medio bassa della classifica. Al terz’ultimo posto, a 5 punti, ci sono ora Teramo e Sicula Leonzio. Proprio i siciliani affronteranno in casa il Monopoli nel prossimo turno. Bari e Bisceglie giocheranno in casa rispettivamente contro Cavese e Picerno, mentre la Virtus Francavilla affronterà la difficile trasferta contro il Catanzaro.

Nel girone H della serie D, vittoria e primato solitario per il Brindisi, che batte per 2 a 1 il Val D’Agri. Vince anche il Foggia nel derby fuori casa contro l’Audace Cerignola per 1 a 0. Brutta sconfitta invece del Taranto in casa contro il Sorrento, e del Fasano in casa contro il Gelbison. Vittoria esterna del Bitonto contro la Nocerina per 2 a 0, mentre il derby Gravina-Altamura finisce 2 a 0 per i padroni di casa. L’altro derby tra Casarano e Nardò finisce 1 a 0. In classifica, comanda il Brindisi a 12 punti, seguito da Foggia e Gravina a quota 10. A quota 9 Taranto, Fasano e Bitonto. Chiude il Nardò a 0 punti. Nel prossimo turno da segnalare 4 importanti derby: Foggia-Taranto, Fidelis Andria-Brindisi, Bitonto-Gravina e Altamura-Fasano.

COMMENTS