Calcio: in serie C, vince solo il Bari. Perdono Bisceglie e Monopoli. Il Virtus Francavilla pareggia con la Casertana. In Serie D vincono Foggia, Brindisi e  Taranto

Calcio: in serie C, vince solo il Bari. Perdono Bisceglie e Monopoli. Il Virtus Francavilla pareggia con la Casertana. In Serie D vincono Foggia, Brindisi e Taranto

Di Rogero Paci, Bari – Nella prima giornata di stop della serie A per l’impegno delle nazionali maggiori nelle qualificazioni a Euro 2020, si è giocato in tutti gli altri campionati professionistici e dilettantistici.
In serie C tra le pugliesi fa bottino pieno solo il Bari, che ottiene la seconda vittoria in campionato. 
Gli uomini di Cornacchini soffrono tanto per tutta la gara al Manlio Scopigno di Rieti ma alla fine riescono a spuntarla grazie ad un rigore concesso all’ultimo respiro dall’arbitro Perenzoni e trasformato dal capocannoniere barese Mirko Antenucci. La gara aveva visto il Rieti concludere il primo tempo in vantaggio per 1 a 0 per un rigore molto generoso concesso per una lieve spinta in area barese.

Sempre nel primo tempo, al 15° annullato uno splendido gol di Antenucci per un
dubbio fuorigioco dell’attaccante biancorosso.
A cambiare la partita è l’ingenua ma giusta espulsione del giocatore del Rieti Tirelli, protagonista di un brutto e inutile fallo sul centrocampista barese Hamlili. Di qui in avanti i biancorossi spostano l’inerzia della partita a proprio favore e si buttano in avanti alla ricerca dei 3 punti. Ci pensa la punta
Ferrari a segnare il pareggio, dopo un batti e ribatti in area laziale. La vittoria per i biancorossi arriva all’ultima azione della partita: fallo di mano in area laziale di un difensore rietino, l’arbitro non ha esitazioni a concedere il penalty. Nonostante la vittoria, il Bari è apparso comunque confuso e poco ordinato in zona gol, con qualche preoccupante sbavatura in difesa. Il Rieti non era un avversario irresistibile, ma il Bari fino all’espulsione di Tirelli ha rischiato sul serio di soccombere al Manlio Scopigno.  Il Presidente Luigi De Laurentiis a fine gara ha parlato di grande vittoria, di arbitraggio scandaloso e di critiche ingenerose e affrettate nei confronti del mister Cornacchini, arrivate dopo la sconfitta interna contro la Viterbese. I biancorossi hanno potuto contare sull’apporto
di ben 700 tifosi accorsi nel settore ospite dello stadio rietino.
Se la prende con l’arbitro anche la Virtus Francavilla, che è costretta al pareggio dalla Casertana tra le mura amiche. I brindisini si trovano con un uomo in più alla fine del primo tempo per espulsione del difensore campano Clemente per fallo da ultimo uomo su Perez, e approfittano della superiorità
numerica andando subito in vantaggio all’inizio del secondo tempo con lo stesso Perez. Dopo uno sfortunato palo dei brindisini su colpo di testa, nonostante l’inferiorità numerica, i campani si riversano in avanti e al 39° trovano il pareggio. Nel forcing finale del Virtus Francavilla, il portiere campano Ginestra si rende protagonista di numerose parate decisive che salvano il risultato.
L’episodio su cui recriminano i brindisini arriva nell’ultimo dei 6 minuti di recupero quando lo stesso Perez cade in area, sembra rigore netto ma l’arbitro opta per la simulazione dell’attaccante, che viene espulso per doppia ammonizione.

Non vanno a punti né il Monopoli né il Bisceglie. I biancoverdi di Scienza erano impegnati nella difficile gara in casa contro il Catanzaro, alla seconda gara esterna consecutiva dopo il pareggio ottenuto a Bisceglie. L’ha decisa l’attaccante giallorosso Kanoute al 6° del secondo tempo, dopo che pochi minuti prima allo stesso attaccante era stato annullato un gol per fuorigioco millimetrico.
Senza esito il forcing finale del Monopoli, che se la prende con la sfortuna per un palo colpito nei minuti finali. La gara finisce 1 a 0 per i calabresi.
Non entra mai in partita invece il Bisceglie, che perde per 3 a 0 la partita al Granillo nella proibitiva trasferta contro la Reggina. Troppo evidente la differenza tecnica tra le due squadre. I reggini possono contare quest’anno su giocatori che fanno la differenza, come Dennis e Bellomo, ex barese.
I calabresi segnano i primi due gol nel primo tempo e chiudono la partita nel secondo tempo con il terzo gol. Reggina e Catanzaro sono ora appaiate a 7 punti in classifica al secondo posto dietro la Ternana, unica squadra a punteggio pieno.

Nella prossima giornata, quarta di campionato, sarà il Monopoli ad affrontare in trasferta proprio la Ternana. Sempre in trasferta giocherà la Virtus Francavilla, contro la Paganese, mentre il Bisceglie è chiamato alla sfida in casa contro il Potenza. Nel posticipo di lunedì 16 settembre si gioca il big
match tra Bari e Reggina allo stadio San Nicola. La garà servirà a verificare le reali ambizioni di promozione di entrambe le squadre.

Nella seconda giornata del campionato nazionale Dilettanti, nel girone H, vincono in casa Foggia,Brindisi Bitonto. I derby Nardò-Fasano e Casarano-Taranto si concludono entrambi con le vittoria di misura per 1 a 0 delle squadre ospiti. Perde 1 a 0 in Val d’Agri il Gravina, mentre si conclude a reti bianche la gara interna dell’Altamura. Si giocherà mercoledì 25 settembre alle ore 15 il derby tra Fidelis Andria e Audace Cerignola.

COMMENTS