Bitonto si tinge di blues con una rassegna musicale tutta al femminile: al via domani la settima edizione del Bitonto Blues Festival

Bitonto si tinge di blues con una rassegna musicale tutta al femminile: al via domani la settima edizione del Bitonto Blues Festival

Di Francesca Emilio, Bari – Anche quest’anno Bitonto si tinge di blues e lo farà con una rassegna tutta al femminile. Saranno le donne infatti le protagoniste assolute della settima edizione del Bitonto Blues festival che, nelle tre serate previste per venerdì 6, sabato 7 e domenica 8 settembre, si alterneranno sul palco, accompagnate dalle loro formazioni, per raccontare al pubblico pugliese e non “the pink side of Blues”.

Blues makes me feel like a natural woman, questo il titolo scelto per questa settima edizione del festival, in onore della voce graffiante e ribelle dell’indiscussa regina del soul Aretha Franklin, ma, come dichiarato dal direttore artistico Beppe Granieri,  anche in onore della musica e dell’universalità di essa capace di superare, attraverso le sue molteplici sfumature, tutti i conflitti e gli stereotipi di genere.

Il festival – curato, oltre che dal direttore artistico Beppe Granieri anche dalla Blu & Soci – porta dal 2013  nelle piazze di Bitonto tutte le sfumature del blues alternando artisti emergenti ad artisti del panorama blues sia nazionale, sia internazionale, quest’anno si snoderà in nove set i quali si terranno tutti nella suggestiva e storica Piazza Cattedrale e saranno tutti rigorosamente ad ingresso gratuito.

Ad aprire questa edizione, domani, venerdì 6 settembre, sarà l’abruzzese Paola Gialloreto, in arte Janis J.Winter, accompagnata dalla band pugliese Rainbow Bridges, un power trio dal sound adrenalinico che rimanda ai tempi di Woodstock e Jimi Hendrix. Subito dopo la sua esibizione saliranno sul palco Micaela Bruno, che con la Fabi’s Blue Band, mixerà il repertorio originale a classici riarrangiati e Grace Quaranta, voce calda e grintosa che vanta numerose esibizioni in festival di tutto il mondo.

Sabato 7 settembre sarà la volta della cantante e vocal coach dall’animo profondamente blues Katy Harley Lady Blues. Anche lei vanta numerose collaborazioni con artisti italiani e americani conosciuti in occasione del suo viaggio in USA lungo la Route 61. In occasione del Bitonto Blues Festival porterà sul palco il progetto “The Blues Shades” all’interno del quale, oltre a portare alcuni brani inediti, rivisita anche brani di stampo blues, soul e gospel portando anche un pizzico del blues contemporaneo di Chicago. Nella stessa serata si esibirà anche la Betta Blues Society, con Elisabetta Maulo alla voce, band che, nel gennaio 2018 ha partecipato alla 34° edizione dell’International Blues Challenge organizzato dalla Blues Foundation, guadagnandosi l’accesso alla finale, risultato mai raggiunto fino ad allora da un gruppo italiano. La band porterà in Piazza Cattedrale un mix allegro e coinvolgente di blues, gospel e folk. A chiudere la serata sarà Scheol Dilu Miller (Dailu), nuova voce potente del blues moderno che, con una personalità forte e grintosa, arricchisce il suo sound di sonorità reggae, soul, funky, house, r ‘n’ b, gospel ed etniche, in occasione del Bitonto Blues Festival sarà accompagnata dalla sua formazione storica, la Longs Valley Blues Band.

Il gran finale di domenica 8 settembre si aprirà con The Blues Queen, due musicisti dall’esperienza internazionale: il chitarrista Mario Federico e la cantante Alessandra Bene, un duo dalla forte personalità e affinità che ha dato vita ad un progetto musicale – del quale fanno parte anche il bassista Marco Cattolico e il batterista Marco Di Maio – che conduce gli ascoltatori lungo tonalità calde e black portando sul palco sia brani originali, sia rivisitazioni dei classici del blues. Subito dopo sul palco salirà sul palco Nancy De Lucia con  i Crash Boom Bang, giovane band che farà immergere in un’atmosfera vintage il pubblico pugliese “giocando al Rockabilly”.

A chiudere la serata finale sarà la vocalist dalle sonorità profonde e sensibili, Linda Valori, la quale, pur essendosi cimentata anche con altri generi (pop, lirica e jazz), definisce il blues e l’R&B il suo primo amore, lo dimostra la sua forte energia e la grande passione che trasmette quando canta.

Madrina d’eccezione di questa settima edizione sarà Yvonne Mercier, grande appassionata di blues che gira il mondo per prendere parte agli eventi più rappresentativi di questo genere musicale.

“Quella dell’edizione al femminile era un desiderio che avevo da tempo e, come per tutte le cose che decido di fare, mi sono messo all’opera subito cercando di concretizzarla nel più breve tempo possibile – ci ha raccontato il direttore artistico Beppe Granieri continuando – sono già pronte anche le prossime quattro edizioni a livello di line-up, non posso divulgarle, ma posso anticipare che, la prossima sarà un edizione dedicata al Rock ‘n’ roll”.

Insomma, un occasione, quella del Bitonto Blues Festival,  per incontrarsi in piazza e ascoltare le diverse sfumature del blues lasciandosi trasportare nelle terre lontane in cui è nato snodandosi attraverso le parole e le sonorità più remote fino ad arrivare alle sue profonde e forti radici.

Tutti i concerti partiranno alle ore 20.30 e saranno totalmente gratuiti, inoltre sarà possibile visionarli in diretta streaming sulla pagina ufficiale Facebook del Festival e di Radio 00.

Per maggiori informazioni è anche possibile visitare il sito www.bitontobluesfestival.it.

COMMENTS