Parte stasera la decima edizione di Libri nel Borgo Antico a Bisceglie. Oltre 160 autori, 83 case editrici, tre masterclass e 400 volontari i numeri del festival

Parte stasera la decima edizione di Libri nel Borgo Antico a Bisceglie. Oltre 160 autori, 83 case editrici, tre masterclass e 400 volontari i numeri del festival

di Daniele De Bartolo, Bari – Gli amanti del libro e della buona lettura si daranno appuntamento da questa sera fino a domenica a Bisceglie. Parte infatti stasera la manifestazione Libri nel Borgo Antico giunta alla decima edizione. Il festival coinvolge ben 7 location, via Marconi, Piazza Duomo, Largo Piazzetta, Pendio San Matteo, Vecchie Segherie, Porto Via Nazario Sauro e Largo Castello, in cui si alterneranno un grandissimo numero di autori. Sono infatti centosessanta gli scrittori che porteranno le loro opere a Bisceglie. Pino Aprile, Valerio Massimo Manfredi, Roberto Maroni, Marino Bartoletti, Michela Marzano, Mario Tozzi, Giampiero Mughini e Diego De Silva sono alcuni dei più noti che i presenti potranno ascoltare parlare del proprio libro.
Ma Libri nel Borgo antico non è solo presentazione di libri serali. Infatti il Castello Svevo ospiterà nelle mattinate del festival tre masterclass di scrittura rivolte ad uno stretto gruppo di appassionati. Ospite della prima lezione è stato Alessio Viola che ha tenuto un incontro dal titolo “Dove comincia il romanzo: dalla cronaca al racconto”. Le masterclass continuano con Chicca Maralfa con “Dopo il romanzo, dalla pubblicazione al successo”. Chiuderà la serie di incontri il giornalista Marcello Veneziani con “Viaggio dal saggio al blog, passando per il pamphlet e il giornale”.
Per il suo decimo compleanno la manifestazione Libri nel Borgo Antico ha voluto fare un regalo alla città di Bisceglie per ringraziarla della grande disponibilità e collaborazione dimostrata in questi dieci anni. Giovedì 22 Agosto è stata infatti inaugurata la scalinata che si trova nel centro storico di Bisceglie tra via Porto e via Crisoforo Colombo, rinominata scalinata dei lettori, che è stata impreziosita con i versi della poesia L’infinito di Giacomo Leopardi nel bicentenario della sua pubblicazione.


Un festival così imponente non potrebbe essere organizzato senza l’aiuto fondamentale di tanti volontari. Quest’anno sono ben 400 le persone che volontariamente prestano il loro servizio affinchè questa manifestazione renda al meglio.
Grande importanza per l’organizzazione di un festival letterario è data anche alle case editrici. Saranno oltre 80 le case editrici che hanno portato i loro autori in piazza a Bisceglie. Libri nel borgo antico dà grande spazio alle case editrici pugliesi che avranno un loro spazio nel centro storico per esporre e vendere i propri libri.
Il festival non trascura nemmeno le giovani generazioni; sarà dedicata a loro la sezione Libri nel Borgo dei piccoli che nel Castello Svevo radunerà i più piccoli con letture, laboratori, presentazioni di libri e uno spazio in cui ognuno potrà raccontare una storia letta o di sua fantasia.
Molto importante anche l’iniziativa Scambialibro. Chiunque voglia scambiare un libro già letto per prenderne uno ancora da leggere potrà farlo andando in Via Frasari per tutta la durata della manifestazione.
Insomma un grande festival per incentivare la lettura e l’acquisto di libri. Con l’obiettivo di superare le 1500 copie vendute. Sarebbe un bel traguardo nel sud che statisticamente legge poco e acquista ancora meno.

COMMENTS