Parte stasera a Bari La festa del mare. Concerti, dj set, teatro, cinema e molto altro allieteranno l’agosto barese

Parte stasera a Bari La festa del mare. Concerti, dj set, teatro, cinema e molto altro allieteranno l’agosto barese

Di Daniele De Bartolo, Bari – Agosto a Bari fa rima con la Festa del Mare. Parte questa sera il cartellone di eventi gratuiti che coinvolgeranno la popolazione barese rimasta in città. Per il secondo anno torna la Festa del Mare, promossa dalla Regione Puglia in collaborazione con Pugliapromozione, organizzata dal Teatro Pubblico Pugliese con la supervisione artistica del Comune di Bari.

Si parte proprio oggi con l’inaugurazione della mostra fotografica a cura di Phest che porterà al Teatro Margherita le opere di Federico Winer, Noelle Mason, Dario Agrimi e di Jasmine Pignatelli. Artisti diversi ma che a loro modo guardano al mare, al porto inteso come uno spazio neutro sospeso che pone in relazione, che unisce luoghi, culture, immaginari lontani. Al termine della mostra i visitatori potranno guardare attraverso una serie di cannocchiali gialli puntati verso il mare, per scoprire un paesaggio inatteso in cui spazio e tempo si sospendono e si annullano per un istante.

Il Fortino di Sant’antonio ospiterà invece due mercatini, uno di libri e uno dedicato ai vinili. Dal 5 all’11 Agosto Spine, la nota libreria indipendente, proporrà una serie di libri dedicati al mare. Invece dal 5 al 18 Agosto sulla terrazza del fortino ospiterà il mercatino di vinili curato da Bari Vinyl Connection e ogni sera ci sarà un dj set con diversi musicisti baresi, tra cui Tuppi, Ivan Piepoli e Misspia, che allieteranno gli spettatori con una selezione di musica su vinile.

Il primo grande evento si terrà lunedi 5 Agosto a Torre a Mare con lo spettacolo “Il sol ci ha dato alla testa” della Rimbamband, lo storico gruppo di artisti che coniuga da anni in maniera sempre innovativa e sempre più esilarante musica e comicità.

I dj set e i concerti musicali continuano anche dal 6 all’8 agosto in Piazza Eroi del Mare che ospiterà tra gli altri Nicola Conte il famoso dj barese che da tanti anni porta in giro per l’Italia e per il mondo il suo set di musica contaminata tra jazz, bossanova e word music. In Piazza Eroi del Mare sarà accompagnato dalla cantautrice salentina Carolina Bubbico per un live che di sicuro sorprenderà.

Il grande teatro popolare barese invece troverà la sua casa a Santo Spirito in piazza dei mille. Nelle giornate del 9, 10 e 11 Agosto ci sarà spazio per le risate e per la comicità barese firmata Anonima Gr, con la commedia Bar qui si gode, Nico Salatino, che porterà in scena con la sua compagnia Pane, Amore e Pomodoro, e Gianni Colajemma che chiuderà la rassegna l’ 11 Agosto con il suo Bariland.

La festa migrante si sposterà per fermarsi dal 12 al 14 a San Girolamo nel rinnovato waterfront. Si parte il 12 Agosto con uno spettacolo di danza aerea di Elisa Barrucchieri. La direttrice artistica degli ultimi cortei storici proporrà le sue sempre coinvolgenti e sorprendenti evoluzioni aeree al tramonto accompagnate da colonne sonore e parole di film che hanno raccontato il mare.

A proposito di film chi ha voglia di ridere con la comicità barese sul grande schermo, il 13 e il 14 Agosto avrà pane per i suoi denti. Si comincia infatti con Quo vado? l’ultimo film di Checco Zalone che ha frantumato tutti i record di incasso per poi finire con La Capagira di Alessandro Piva lo storico film in dialetto barese, presentato al festival del cinema di Berlino e premiato anche ai Nastri d’argento e ai David di Donatello.

Dopo la pausa per il ferragosto, il festival riprenderà dal 16 al 18 Agosto spostandosi a Bari vecchia che ospiterà B.arts un festival di artisti di strada che comprende 17 compagnie per oltre 100 spettacoli. Negli stessi giorni a piazza mercantile cinque street artists avranno a disposizione una postazione ottagonale per esprimere la propria creatività riguardante il tema del mare con dei chiari riferimenti al problema dell’inquinamento.

Insomma un programma variegato che accompagnerà sia i baresi restati nella propria città sia i tanti turisti che visitano Bari in estate.

COMMENTS