Natura Mundi, isola felice nel comune di Modugno

Natura Mundi, isola felice nel comune di Modugno

Di Carmen Cafarella, Modugno – Arriva una bellissima notizia per un comune noto soprattutto per due motivi:  per le battaglie in difesa della salute cittadina  e per la condivisione del polo industriale con il capoluogo della regione.

Chi non ha sentito parlare di Modugno in merito alla battaglia dei suoi cittadini ad un nuovo inceneritore o per il malcontento creato dalla Tersan?

Oggi invece vi vogliamo parlare di una novità positiva per questo grande paese dell’hinterland barese: domani sarà inaugurato un innovativo agricampeggio in zona Contrada La Pigna (8,66 km) a Modugno

“La natura non è un posto da visitare. È casa nostra”, seguendo alla lettera questa massima del poeta, ambientalista e saggista statunitense Gary Snyder,  l’Associazione Culturale “Natura Mundi” opera nell’ottica della “multifunzionalità” (incremento occupazionale, inclusione sociale, valorizzazione ambientale e paesaggistica, produzione di servizi turistici) apportando contributi al benessere sociale ed economico della collettività.

Proprio seguendo questo principio nasce l’idea dell’AgriCamping “Natura Mundi”, iniziativa che si è aggiudicata un finanziamento dal Bando PIN della Regione Puglia. Tale progetto di innovazione culturale e sociale considera il turismo sostenibile e responsabile una vera e propria fonte per la crescita sociale, economica e lavorativa della Terra di Bari.

Siamo riusciti a scambiare due parole con la naturalista Valentina Argeri, una delle ideatrici e promotrici di questo progetto che ha voluto regalarci qualche dettaglio in più in merito alla nascita di questa idea ormai tradottasi in una vera e propria realtà.

 

Come nasce questa idea di un agricamping?

Nasce dalla nostra passione per il turismo in campeggio che offre l’opportunità di vivere appieno la natura, un tipo di turismo esperienziale con il quale si diventa attori del contesto di cui si è ospiti. Inoltre abbiamo avvertito l’esigenza di offrire ospitalità a tutti i non residenti in zona che hanno voglia di partecipare alle attività che svolgiamo, principalmente workshop sull’agricoltura naturale e sulle discipline olistiche che spesso durano due o tre giorni di seguito.

Pensate che la lontananza dal mare possa essere un fattore di svantaggio per attrarre i turisti?

Assolutamente no, le nostre proposte sono state tarate per garantire un’esperienza unica all’interno del contesto puramente rurale. Senza dimenticare che a pochi chilometri ci sono importanti siti storico/culturali e ovviamente anche favolose spiagge.

Quali sono le offerte che differenziano Natura Mundi dagli altri campeggi tradizionali?

Noi siamo un agricampeggio, questo significa che l’attività turistico/ricettiva è connessa alle attività agricole che normalmente si svolgono all’interno dell’orto sociale.

Infatti vogliamo ricordarvi che il progetto nasce nell’agro di Modugno, a ridosso della Lama Lamasinata e del Casale fortificato di Balsignano, sito storico archeologico di notevole rilevanza turistica, che dista solo pochi chilometri da Bari.

Il panorama rurale dell’area risulta semplice, ma ricco e tutte le attività turistiche, culturali e ricreative si svolgono in una realtà preesistente proprio in quel luogo: l’Orto sociale “MAGIA” consistente in quattro ettari di verde incontaminato con macchia mediterranea, uliveti, alberi da frutta ed orti sociali.

Uno spazio, per l’appunto magico, sospeso nel tempo in cui sentirsi in “libertà” e “a casa” allo stesso tempo, lontano dalle pressioni della vita quotidiana. Un angolo di verde concepito per condividere il sapore della terra con le mani e sentire con tutti i sensi la natura che ci circonda. Un posto speciale dove giovani e meno giovani si incontrano e coltivano i propri ortaggi. Anche gli agri-turisti ed i viaggiatori amanti del vivere a contatto con la natura potranno apprendere l’arte di essere “contadini per un giorno” e potranno partecipare a sessioni di master class, workshop o seminari di agricoltura, alimentazione naturale e permacultura.

Le materie prime naturali utilizzate per i futuri agri-turisti saranno, quindi, soprattutto le verdure e gli ortaggi di stagione che produce l’orto circolare e sinergico. Gli agri-turisti avranno a disposizione una cucina e un forno in terra cruda per poter preparare le proprie pietanze e sperimentare piatti derivanti da un’alimentazione consapevole e, per chi vuole, vegetariana.

Se siete interessati a conoscere questo luogo unico, “green”, dove nessuno disturberà la vostra pace vi invitiamo a partecipare alla festa di inaugurazione che si terrà domani 25 MAGGIO a partire dalle ore 10.00.

COMMENTS